Referti Online
V-Gold

Le cause di infertilità sono da ricondurre per un buon 40% ad un deficit della componente maschile, mentre il 20% circa alla sovrapposizione di fattori maschili e femminili. Da qui possiamo rilevare che il 60% dell'infertilità è di natura maschile.

A volte il solo valore dello Spermiogramma non basta a determinare una diagnosi di infertilità e va comunque integrato con altri esami: esempio il TEST DI FRAMMENTAZIONE del DNA degli spermatozoi. Questo test evidenzia eventuali rotture singole o doppie del filamento di DNA dello sperma ed è particolarmente indicato in casi di:

  • fallimenti riproduttivi nonostante parametri normali dello Spermiogramma;
  • fallimenti di tecniche di fecondazione sia in vitro (IVF) che FIVET;
  • poliabortività;
  • sviluppo embrionale anormale (interruzioni spontanea entro il 3° mese);
  • donne con età > 40 anni.

Le cause di tale frammentazione del DNA spermatico possono essere riconducibili a:

  • esposizione a tossine ambientali-industriali;
  • fumo;
  • fonti eccessive di calore (sauna, bagni caldi, etc);
  • infezioni del liquido seminale;
  • stati febbrili;
  • stress;

Preparazione all'esame: occorre astinenza minimo 3 gg. e massimo 5 gg., raccogliere tutto il campione in un contenitore sterile dopo un'accurata igiene e solo per masturbazione.

Risultati:

  • frammentazione <30% = spermatozoi con DNA non alterato;
  • frammentazione >30% = spermatozoi con DNA alterato.

Nel caso di una frammentazione del DNA >30% consigliamo di rivolgersi al proprio Medico Specialista.

Di seguito riportiamo alcuni rimedi:

  • trattamento con antiossidanti;
  • evitare sostanze tossiche;
  • evitare fonti eccessive di calore;
  • eventuale varicocelectomia.....se necessaria

IL TEST E’ ESEGUIBILE PRESSO IL NOSTRO LABORATORIO

Per informazioni rivolgersi alla Segreteria.